Fiano Di Avellino DOCG

Zona di Produzione: Lapio
Vitigno: Fiano 100%
Sistema di allevamento: Guyot

Produzione per ettaro: 80 quintali

Caratteristiche del terreno: Argilloso - calcareo
Periodo di vendemmia: Seconda decade di ottobre
Fermentazione: Acciaio
Affinamento: 6 mesi in acciaio e 6 mesi in bottiglia

Profumo: Fine ed elegante con toni dolci
Colore: Giallo paglierino
Abbinamenti: Minestre e piatti di pesce al forno
Grado alcolico: 13%

Temperatura di servizio:  10° 

Storia e descrizione

Fiano di Avellino è un vitigno noto sin dai tempi degli antichi greci, ed è considerato il più elegante dei vini bianchi del sud. Gli Antichi Romani gli diedero un nome che trae le sue origini dall’antico nomignolo “Apianum” ovvero vite amata dalle api. Il vino Fiano di Avellino ha ottenuto il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata e Garantita con Decreto Ministeriale del 18/07/2003. L’epoca di vendemmia è nella prima decade di ottobre.